Mercoledì, 01 Aprile 2020 15:13

Autoregolatore elettronico

Dopo più di due anni di test e prove in fabbrica, siamo lieti di proporre la nostra applicazione per trasformare passaggi dotati di autoregolatore meccanico in autoregolatore elettronico.

Il progetto consiste in un completo revamping della intera macchina, ogni singola parte sarà gestita in modo indipendente da un proprio motore. Ciò permetterà una facile ed accurata regolazione dello stiro e delle singole tensioni tra le varie zone: rastrelliera -alimentazione/tastatore – testa – uscita.

Il materiale viene “misurato” dal gruppo tastatore e confrontato con i dati ottenuti dalla precedente campionatura dei nastri in entrata. Il valore di stiro verrà di conseguenza modificato per poter effettuare le correzioni necessarie.

La rilevazione elettronica ed una conseguente azione point to point, permettono di ottenere ottimi valori di regolarità del nastro in uscita.

Il pannello operatore touch screen è stato concepito per essere il più semplice possibile e di facile intuizione, così da ridurre al massimo eventuali errori.

Tutti i parametri e le impostazioni sono tramite di esso modificabili e salvabili in programmi (ricette) per ogni singola partita lavorata.

La parte meccanica originale è ridotta ai soli ben collaudati organi principali, tutte le scatole di ingranaggi lubrificate ad olio sono rimosse, così come i gruppi con cinghie.

I riduttori abbinati ai motori elettrici hanno ampio fattore di servizio e lubrificazione a vita.

Tutto ciò, unito anche alla completa gestione del motore aspirazione, comporta un forte calo della rumorosità generale della macchina.

Anche la riduzione del consumo di energia elettrica è significativo.

Passaggi VSN, CSN e DSN possono ricevere la nostra applicazione. Tutti i formati di uscite sono realizzabili : vasi diametro 600/700/800/1000/1200 , bobine ed anche bumps 400/800 collegati con impianto di pressatura automatizzato.

Tutte le macchine da noi modificate avranno marcatura CE dedicata e possono essere avere i requisiti necessari per le agevolazioni “industria 4.0”

Letto 518 volte